Все города > Brescia > Inaugurazione mostre Ricordi di vita in cascina di Piero Manenti e Landscapes in black and white di Valerio Musi

Inaugurazione mostre Ricordi di vita in cascina di Piero Manenti e Landscapes in black and white di Valerio Musi


55
11
июня
18:00

Museo Nazionale della Fotografia Brescia
Via San Faustino, 11D (segreteria) 25122 Brescia Italy
INAUGURAZIONE MOSTRE
SABATO 11 GIUGNO ORE 17 presso la sala mostre e conferenze in C.da Carmine, 2F Brescia

RICORDI DI VITA IN CASCINA
fotografie di PIERO MANENTI
La fotografia come documento, la fotografia come fermo immagine di un mondo che sta cambiando rapidamente. Conoscere la storia attraverso la fotografia. Rivivere il passato oppure conoscerlo e prenderne consapevolezza. Provincia di Brescia inizi anni 1980. Le cascine e il loro mondo fatto di semplicità. Ecco cosa racconta la mostra di Piero Manenti “Ricordi di vita in cascina”, seconda tappa di un percorso iniziato nel 2014 al Museo con l’esposizione “La mé Brèssa” dedicata al centro storico e ai suoi personaggi, sempre dello stesso autore, che dalla provincia si era spostato in città, rimanendo sempre legato a quel mondo contadino, umile e sobrio.
Queste fotografie in bianco e nero ci parlano di portici assolati in cui riposarsi dopo un faticoso lavoro, di bambini che giocano sporchi all’aria aperta, di salami messi a stagionare nelle umide cantine, di donne che lavano i panni nei secchi, di strade non asfaltate e bagnate, di messe celebrate nei cortili delle case, di scope di paglia, di mungitura di mucche, di tavole imbandite e di volti sorridenti. Un mondo a pochi chilometri dalla città, che manteneva vivo il senso di comunione, di famiglia intesa come vita di condivisione in una spazio circoscritto, quello della cascina, in cui le abitazioni convivono con stalle, fienili, ambienti per la fabbricazione di cacio e burro e magazzini vari, raccolti intorno a un grande cortile, che diventa l’anima pulsante del luogo.

Piero Manenti nasce a Cossirano - Trenzano, il 12 gennaio 1939. A ventidue anni si trasferisce a Brescia, dove tuttʼora risiede. Inizia a fotografare nel 1975, dopo essersi iscritto al Cinefotoclub di Brescia, dove oggi continua ad essere un prezioso collaboratore. Ha ricevuto numerosi primi premi a concorsi fotografici nazionali. Ha partecipato a più di cinquanta mostre fotografiche collettive e a numerose mostre personali, tra cui ricordiamo Brescia moderna presso il Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia negli anni ʼ80 e nel 2013 Sensazioni in bianco e nero presso la Sala dei Santi Filippo e Giacomo.Le sue fotografie sono pubblicate su importanti volumi fotografici: Brescia, antica della Lombardia, Brescia, la città degli anni ʼ90, I Brusafer della Franciacorta, 50 anni di storia in un click e 1953-2013: 60° anniversario Cinefotoclub. Eʼ stato insignito dalla FIAF dellʼonorificenza di BFI, Benemerito della Fotografia Italiana.


LANDSCAPES IN BLACK AND WHITE
fotografie di VALERIO MUSI
La mostra Landscapes in black and white ci mostra la bellezza della natura nella sua semplice immediatezza. L’autore lo fa attraverso il bianco e nero, attraverso uno stile che gioca con le forme attraverso le luci e le ombre. Valerio Musi spoglia l’immagine da tutti gli elementi di disturbo, lasciando solo il motivo principale, attraverso una visione minimalista nella quale la composizione e la forza della comunicazione lirica stanno alla base del messaggio visivo. Ci mostra un paesaggio che si sviluppa nel tempo, in immagini oniriche e sospese, fortemente emozionali.
Lo fa attraverso l’eliminazione del superfluo, nell’ottica di una poetica del paesaggio, in cui a colpirci sono i particolari più quotidiani e semplici. In queste immagini il tempo sembra dilatarsi, anche attraverso l’utilizzo di lunghe esposizioni che ricreano questa atmosfera di pace e tranquillità. Ogni fotografia sembra avvolta da una quiete misteriosa, un silenzio religioso in cui tutto si gioca su luce e ombra, cielo e mare, sabbia e vento, enfatizzando linee e l’ espressività intrinseca del quotidiano.

Valerio Musi nasce nel febbraio del 1978 a Piombino dove attualmente risiede.
Fotografo a livello amatoriale ,coltiva questa passione fin da piccolo usando le macchine fotografiche a pellicola, diffuse in quegli anni.
Con l'avvento della fotografia digitale si sviluppa in lui una vera e propria passione per la fotografia che diventa l'hobby principale.
La sua voglia di imparare e di migliorare lo renderanno sempre più curioso e ricettivo e rafforzeranno la sua determinazione nel perseguire obiettivi tecnici e artistici via via più ambiziosi.
Ama ritrarre soprattutto i paesaggi e la "street" rigorosamente Black and White, seguendo uno schema interpretativo che lo porta da osservare la realtà nei suoi lati d'ombra, nel tentativo di una nuova lettura che restituisca alla quotidianità il fascino del mistero.
Dal 2007 al 2010 ha ricoperto la carica di vice presidente del fotoclub Piombinese "Centro Culturale Sant'Antimo Sezione Fotografia BFI".
Attualmente e' socio del FotoClubFollonica BFI.

MOSTRA NEL CASSETTO: La mé Brèssa di Piero Manenti


In esposizione fino al 3 luglio 2016
martedì-mercoledì-giovedì dalle 9 alle 12
sabato e domenica dalle 16 alle 19

Ingresso libero
Informazioni: 030 49137 - museobrescia@museobrescia.net

info:
http://www.museobrescia.net/it/mostre/mostre-in-corso/425-landscapes-in-black-and-white-valerio-musi

http://www.museobrescia.net/it/mostre/mostre-in-corso/424-ricordi-di-vita-in-cascina-piero-manenti